La vocazione del "lievito nella farina"
Lunedì, 06 Gennaio 2020 22:11

 

Il Consiglio generale  dell'ISO ha vissuto dal 3 al 6 gennaio 2020 un tempo di formazione e fraternità con le sorelle dello Stato del Parà, municipio di Ananondeua. I  lavori dell'ISO in Brasile si sono svolti tra i colori e i suoni del ricco paesaggio della foresta amazzonica contribuendo a fare gustare la bellezza dei doni del Creato. In questi giorni le consacrate sono state accompagnate dalla preziosa presenza del superiore generale FDP Padre Tarcisio Vieira. La visita della Responsabile generale dell'istituto Anna Rita Orrù ha coinciso con i 50 anni della presenza  Orionina nello Stato del Parà.  Le consacrate hanno preso parte , con tutta la Famiglia carismatica, alla solenne celebrazione dell ' apertura del Giubileo il quale proseguirà durante tutto l ' anno 2020. Il Consiglio continuerà  la sApertura del Giubileoua visita in Belorizonte.Cattedrale di Belem

Lunedì, 06 Gennaio 2020 20:19

Nei giorni 4-5 gennaio 2020 si è incontrato a Czestochowa il gruppo polacco dell'ISO, per vivere insieme l'inizio del nuovo anno.

Il gruppo si è incontrato nella casa del Card. Stefano Wyszynski a due passi dal Chiaromonte. La vicinanza della miracolosa icona della Madonna Nera ha illuminato l'incontro delle Consacrate ispirandole alla  spiritualità mariana del servizio per testimoniare la maternità della Chiesa.
L'incontro è stato un'occasione per vivere insieme un momento di scambio di auguri di Natale e di Anno nuovo.
All’incontro  è stato presente anche don Silvestro Sowizdrzal, incaricato provinciale dell'accompagnamento dell'Istituto. Don Silvestro ha presentato due conferenze:  la prima è stata dedicata al tema del voto di castità e la seconda al voto di povertà. Le due conferenze hanno coinvolto le partecipanti anche in una riflessione circa il significato dei voti.

Lunedì, 30 Dicembre 2019 20:38

… un augurio di don Orione per l’inizio del nuovo anno.  

Incipit vita nova

( Inizia un nuovo anno ma,ogni giorno, alla sequela di Gesù è un nuovo inizio. La vita cristiana è, in sé, novità di vita perché chi si pone veramente alla sequela di Gesù sa solo che giungerà alla comunione piena con Lui ma non conosce in anticipo né i percorsi, né le modalità di cammino. Giorno dopo giorno, il Signore chiede nuove ubbidienze, pone nuove intuizioni, dà nuove grazie. E ci chiede una generosità ed una fiducia sempre nuove )

Oggi dovremmo sentirci, non dirò solo prostrati, ma scomparsi mille volte sotto la valanga di tanti affanni,ecco che tutto è passato, con l’aiuto di Dio, e noi con l’anima commossa e con gli occhi pieni di pianto verso Gesù, noi siamo qui ancora, qui in piedi e più forti di prima.

(Dietro la parola “affanni” mettiamo: incomprensioni, ferite, fallimenti, impegni disattesi, aspettative insoddisfatte.. Tutto è passato non significa che sono scomparsi i nostri limiti , le nostre incomprensioni, le difficoltà di rapporto ma che in Cristo si ritrova l’unità e diventa possibile la riconciliazione per cui possiamo affermare di  ritrovarci qui in piedi ….perché c’è ancora della strada da fare insieme e un Regno da costruire, e  più forti di prima,  non perché qualche vitamina in più ha giovato alla nostra salute fisica  ma perché guardiamo all’amore immenso che Gesù ha per ciascuno di noi così che come dice San Paolo benedetti benediciamo, consolati consoliamo …)

Martedì, 24 Dicembre 2019 21:43
Santo Natale 2019

 

Come un bambino, in Gesu’ , Dio tende le braccia verso chiunque : vuol essere preso , accolto , amato .  
Prendiamolo in braccio, dunque , e la Vita trionferà su ogni tipo di morte! 
              Auguri di un Santo Natale . 

(Il presepe qui raffigurato si trova nella casa di riposo di Pontecurone, paese natale di don Orione. E' stato realizzato da Angela Bailetti e posto nella lavanderia del centro.)

Mercoledì, 04 Dicembre 2019 13:42

           Carissimi,

          vengo a porgervi gli auguri di buon cammino di tempo liturgico di Avvento durante il quale la Chiesa ci prepara ad accogliere il Bambino Gesù nella solennità del Santo Natale.