Venerdì, 19 Aprile 2019 19:11
Venerdì Santo ...contemplando il Crocifisso

L'iscrizione che Pilato compone e fa porre  sulla croce "Gesù il Nazareno, il re dei Giudei" è scritta in ebraico, latino, in greco ; tutti dunque possono leggerla. Per questo il messaggio ha un valore universale : è "per sempre" ed è "per tutti". Gesù il Nazareno è il re di tutti e per sempre.

Quella sua tunica "senza cuciture, tessuta tutto d'un pezzo" è stata interpretata dai Padri, come l'unità della Chiesa; per questo non deve essere lacerata, ma rimanere unita. Dobbiamo interrogarci sulle nostre responsabilità per le lacerazioni presenti in essa.

Gesù grida : " ho sete" ... è la stessa cosa che avviene con la Samaritana: Chi chiede da bere è anche Colui che dà da bere

"Volgeranno lo sguardo a colui che hanno trafitto"(Gv19,37) : ogni credente è dentro la responsabilità della morte di Cristo; ogni credente fa l'esperienza del proprio peccato, ma  può contemplare i doni che per lui vengono donati, che fanno rinascere ogni peccatore come nuova creatura , il sangue e l'acqua. L'acqua rimanda "ai fiumi d'acqua viva" ed è il segno del tempo dello Spirito. Il sangue è il simbolo dell'amore del Cristo vivente. 

Venerdì, 19 Aprile 2019 16:08
Da una riflessione di Papa Francesco sulla Pasqua

Questo è il culmine del Vangelo, è la Buona Notizia per eccellenza: Gesù, il crocifisso, è risorto! Questo avvenimento è alla base della nostra fede e della nostra speranza: se Cristo non fosse risorto, il cristianesimo perderebbe  il suo valore; tutta la missione della Chiesa esaurirebbe la sua spinta, perchè è da lì che è partita e che sempre riparte. 

Il messaggio che i cristiani portano al mondo è questo: Gesù, l'Amore incarnato, è morto sulla croce per i nostri peccati, ma Dio Padre lo ha risuscitato e lo ha fatto Signore della vita e della morte. In Gesù, l'Amore ha vinto sull'odio, la misericordia sul peccato, il bene sul male, la verità sulla menzogna, la vita sulla morte.

Papa Francesco

Venerdì, 19 Aprile 2019 15:56
Auguri della Responsabile Generale per la Pasqua 2019

 "Cristo è risorto e più non muore" : è questo il grido di gioia che proclamiamo nel giorno solenne della Santa Pasqua insieme con tutta la Chiesa in festa.

Rallegriamoci e animiamo i nostri cuori  per l'infinito amore che Dio ci ha dato e portiamolo ai nostri fratelli  contagiandoli della nostra gioia e del nostro entusiasmo affinché tutti possano "incontrare" l'amore di Cristo. 

Condividiamo e mettiamo nei nostri cuori le parole di Don Orione: "E' Pasqua! Esultiamo e celebriamo con ineffabile gaudio questa gioconda, questa grande solennità cristiana, con gli azzimi santi della purezza, della verità e della carità. Redenti e santificati per la virtù di Cristo proponiamo di mantenerci sempre azzimi di fede, di onestà, di illibatezza, sì che il  Signore ci riempia di tutta la più santa letizia, e la vita nostra sia fervore di santità, e il cuore viva di Cristo, splenda e incendi tutti della carità di Cristo".

                                                                                                                    TANTI! TANTI! AUGURI DI BUONA E SANTA PASQUA!

                                                    Anna Rita Orrù (Responsabile Generale dell'ISO)

 

 

Martedì, 16 Aprile 2019 22:10
Buona Pasqua!

Il silenzio

“Il silenzio. Se in principio c’era la Parola e dalla Parola di Dio, venuta tra noi, è cominciata ad avverarsi la nostra redenzione, è chiaro che, da parte nostra, all’inizio della storia personale di salvezza ci deve essere il silenzio: il silenzio che ascolta, che accoglie, che si lascia animare.

Venerdì, 12 Aprile 2019 13:01
Yolanda De Araujo Dornelas

Art 42 RdV :" I vincoli di amore e di carita' non si rompono con la morte..."Suffraghiamo con la preghiera l'anima della nostra sorella.

Domenica, 06 Gennaio 2019 19:59
Bonua

Dall'1 al 5 gennaio 2019 a Bonoua si è svolta la terza assemblea generale di verifica e di programmazione. Nella prima giornata  padre j. Baptiste Dzankani, provinciale di Notre Dame D Afrique,ha sviluppato il tema dell assemblea "Svegli nella fede e operosi nella carità"e con magistrale presentazione ha illuminato i partecipanti sul senso e fondamento della fede. 

Domenica, 30 Dicembre 2018 14:43
Insieme davanti alla reliquia di Don Orione

Il giorno 28 dicembre un piccolo gruppo dell’Iso italiano ha accolto con gioia l’invito della Superiora della comunità delle PSMC di Monte Sacro, sr Aljcia Kedziora

Domenica, 30 Dicembre 2018 14:40
Incontro annuale dell'ISO italiano a Roma
Nei giorni 27/ 29 dicembre 2018 , a Roma , nella sede dell’ISO si è svolto l’incontro del gruppo italiano . Il nuovo assistente regionale , don Giovanni Carollo, FDP, ha guidato la riflessione sul tema “La centralità dell’Eucaristia “ , tema che sarà oggetto di approfondimento, attraverso delle schede di formazione , lungo tutto il prossimo anno.
Lunedì, 24 Dicembre 2018 18:37
Natale : riflettiamo con Gregorio Nazianzeno
Le parole di Gregorio  Nazianzeno illuminino il nostro Natale:

 

" Il mio corpo sia il presepe vivente ogni giorno, nei luoghi dove siamo chiamati a vivere da veri cristiani.

Mercoledì, 12 Dicembre 2018 23:13
S. Natale 2018

Il 25 dicembre è una data simbolica. A Roma si festeggiava il "NATALIS SOLIS INVICTI", per dire che la luce non sarà mai vinta!

Con il solstizio  (21 dicembre) il buio della notte raggiunge la massima estensione e la luce del giorno la minima.

Tornerà allora la luce ad avere la meglio sulle tenebre?

La risposta è "sì", rispondevano i cristiani della comunità di Roma; è in quel Bambino, che nella stalla di Betlemme ci dice che, nella storia del mondo, l'ultima parola è una parola d'amore.

La luce non morirà, perchè anche tu puoi essere una magnifica luce!

Questi sono i nostri auguri di Natale: sii luce come Quel Bambino!

AUGURI!